BBF 2015 Summer Edition

Il Bitonto Blues Festival punta in alto. Per la prima volta da quando è nata, la Summer Edition del Festival Blues della Città di Bitonto si è sviluppata nell’arco di quattro giorni, allungando la programmazione di una delle rassegne più fortunate della Puglia.
Successo per la favola blues del Bitonto Blues Festival. In migliaia alla quattro giorni bitontina. Tra gli ospiti Rudy Rotta
cattedrale di Bitonto
“Porterò Bitonto nel mio cuore”. Le parole pronunciate lo scorso sabato da Rudy Rotta sintetizzano bene il successo della terza edizione del Bitonto Blues Festival, conclusasi domenica in piazza Cattedrale a Bitonto. Il celebre bluesman italiano, padrino per un anno della kermesse, è stato la guest star panorama blues italiano ed europeo.
Per quattro giorni – cinque, se si conta la Preview dello scorso Luglio con e la Vintage Factory – Bitonto ha respirato le atmosfere del Delta del Mississippi, grazie alle nove band alternatesi sul palco allestito nel cuore del borgo antico. Sin dal giovedì in tanti hanno affollato la piazza
per ascoltare i Pinuccio, coraggioso tributo pugliese a Pino Daniele (a cui è dedicato il BBF 2015, assieme a BB King), e il blues mediterraneo della Complanare Blues Band guidata da Martino Palmisano. L’armonicista-cantante brindisino ha entusiasmato critica e addetti ai lavori con un progetto che fonde i suoni del Sud ai fraseggi della tradizione blues. Assieme alla Tito Blues Band che, Tito Capaccioni, ormai un nome di cartello del blues nostrano, avendo collaborato con i grandi artisti europei.
La seconda serata, invece, ha visto l’esibizione degli svedesi della Rhubarb Blues Band. Guidati dal carisma della cantante Ida Ludvigsen, i musicisti della Rhubarb hanno proposto un repertorio classico, addolcito dalla voce di Ida, ispirata da vicino dalle grandi cantanti dello swing. L’eleganza e l’energia di Luca Giordano, arrivato al Blues Festival assieme alla sua band, hanno trasformato la rassegna nella vetrina perfetta per la valorizzazione dei grandi talenti italiani. Da vent’anni, ormai, Giordano è considerato tra i migliori chitarristi blues di tutta Europa.
Il Festival, però, ha raggiunto l’apice durante la serata di sabato 5 Settembre, con il concerto del grande Rudy Rotta. Da più parti considerato come il primo bluesman italiano, Rotta è un vero e proprio simbolo del blues made in Italy, capace di esportare oltreoceano lo stile chitarristico europeo (Il Guarnera e la sua band, ha offerto un live show energico, proponendo grandi classici del blues e brani inediti, interamente incentrate sugli assoli distorti della sua Fender. Il concerto, aperto dai veneti della Andy Haze Blues Band (altra piccola rivelazione della kermesse), è stata un vero e proprio spettacolo che ha coinvolto il pubblico, composto da gente venuta da tutta la Puglia e la Basilicata, grazie alla simpatia e alla carica di Rudy, vero leader trascinatore, che ha promesso: “Promuoverò l’immagine del Festival e della città diffondendo le riprese del concerto attraverso la mia casa di produzione. Bitonto lo merita”.

I colori e la vivacità del blues sudamericano hanno chiuso domenica in bellezza il Festival: Gabriel Delta, chitarrista argentino con una carriera pluricontinentale, passata a suonare assieme a James Cotton, BB King, Taj Mahal, Roy Rogers, la Blues Brothers Band e Watermelon Slim, ha ufficialmente concluso le danze della Summer Edition, assieme alla Johnny Blue Band che ha curato l’opening.
“Anche quest’anno abbiamo giocato al rialzo – spiega Beppe Granieri, direttore artistico del Festival – e devo dire che la kermesse è stata un successo artistico e di pubblico: le immagini di piazza Cattedrale piena fino a tarda sera sono sintomatiche della riuscita del progetto, nella sua accezione prettamente musicale ma anche di promozione del territorio. Speriamo che il prossimo anno i tanti che hanno scelto di sostenerci continuino a credere nella manifestazione. Se lavoriamo insieme possiamo costruire una realtà duratura e autorevole, in grado di esportare in generale il meglio di Bitonto”.
Soddisfatta, dunque, l’organizzazione: in quattro giorni migliaia di spettatori sono giunti in città per godere della rassegna. E altrettanti hanno seguito tutto il Festival in diretta streaming, grazie al lavoro di BitontoTV, in collaborazione con Comma 3.
Il Bitonto Blues Festival tornerà il 25 Ottobre, quando al Teatro Traetta ci saranno le semifinali per il Centro Sud Italia dell’European Blues Challenge e il concerto della The True Blues Band.

PROGRAMMA SUMMER EDITION
Giovedì 3 Settembre
PINUCCIO – P. Daniele Tribute Band (Puglia)
MARTINO PALMISANO COMPLANARE BLUES BAND (Puglia)
TITO BLUES BAND (Toscana)
Venerdì 4 Settembre
ACOUSTI.CO – THE BAND (Puglia)
RHUBARB BLUES BAND (Svezia)
LUCA GIORDANO BAND (Abruzzo)
Sabato 5 Settembre
ANDY HAZE BLUES BAND (Veneto)
RUDY ROTTA BAND (Svizzera -Veneto)
Domenica 6 Settembre
JOHNNY BLUE BAND (Puglia)
GABRIEL DELTA (Argentina)